22 novembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Appello dei Giovani Progressisti Europei per Bersani

“Fra i contendenti, il segretario del Partito Democratico è l’unico ad aver dimostrato in questi anni, non solo in questi due mesi di campagna per le primarie, un’attenzione continua alle grandi questioni europee di maggiore interesse per la nostra generazione: la lotta alla disoccupazione giovanile europea; l’unità delle forze politiche progressiste per una maggiore giustizia sociale; l’Europa federale e democratica, più comprensibile e accessibile per i cittadini. Vogliamo ricordare l’adesione di Pierluigi Bersani alla campagna Rise Up delle organizzazioni giovanili socialiste e democratiche europee, l’impegno per la proposta del PSE di una Garanzia Europea per i Giovani per contrastare il fenomeno dei NEET e la proposta lanciata sull’Unità di una Costituente per una nuova Europa federale dopo le elezioni europee del 2014.”

Così recita un passaggio dell’appello al voto “Una Nuova Italia in una Nuova Europa con Bersani”, promosso da Brando Benifei e Roberta Capone, i vicepresidenti italiani di ECOSY e IUSY, le reti europee e mondiali dei giovani socialisti, progressisti e democratici, insieme a Luigi Iorio, coordinatore dei Comitati Socialisti per Bersani e ai rappresentanti delle associazioni europeiste e dei giovani accademici impegnati su questi temi, come Lorenzo Floresta, presidente di GIOSEF, Giorgio Malet, coordinatore del Circolo Giovane Europa degli studenti di Sant’Anna e Normale di Pisa, Vincenzo Iacovissi, componente della Young Academics Network della FEPS e Maria Pisani, Presidentessa di Europa Giovane. “In questi ultimi giorni di campagna elettorale per le primarie” dichiarano i promotori “ci è sembrato utile spiegare in un appello pubblico i motivi che dovrebbero spingere a sostenere Pierluigi Bersani tutti coloro che come noi hanno a cuore un’Europa sociale, democratica e federale , contro la superficialità e l’utopismo fine a sé stesso che rischiano di lasciarci nelle mani dei populisti e della destra europea”.

All’appello hanno già aderito più di cento giovani impegnati nelle amministrazioni locali, nelle giovanili di partito e nelle associazioni.

Menu