mercoledì 2 maggio 2012

Annalisa D’Aguanno: “Servizi di cura per minori, anziani e disabili, dalla Regione 500 mila euro per la provincia di FR”

Oltre 500 mila euro assegnati, da novembre ad oggi, alle donne della provincia di Frosinone sotto forma di “voucher di conciliazione”, speciali buoni utilizzabili per l’acquisto dei servizi di cura rivolti ai minori, agli anziani e ai disabili. E’ il lusinghiero bilancio del Progetto Vinco, finanziato dall’assessorato al Lavoro e alla Formazione della Regione Lazio grazie anche al contributo del Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Por Lazio 2007-2013.

<Nei giorni scorsi – ha commentato soddisfatta nel dare la notizia Annalisa D’Aguanno, vicepresidente della Commissione regionale al Lavoro e alle Pari Opportunità – è stata ufficializzata e resa nota la quarta ed ultima graduatoria per l’assegnazione dei voucher nell’ambito del citato Progetto Vinco. Un’iniziativa che in Ciociaria ha riscontrato particolare successo essendo stata recepita nel migliore dei modi dalle donne residenti nel territorio, come dimostrato dalle 512 domande presentate che da novembre ad oggi hanno permesso di assegnare complessivamente, a quante sono risultate in possesso dei requisiti previsti dal  bando, circa 500 mila euro.

Un consuntivo assolutamente positivo, quindi – ha ribadito l’onorevole Annalisa D’Aguanno – per un progetto nato al fine di contrastare le disomogeneità di genere nel mercato del lavoro e che si è rivelato un valido strumento a sostegno delle strategie elaborate con lo scopo di contribuire al conseguimento delle pari opportunità>.

Tutte le donne che potranno usufruire dei “voucher di conciliazione” sulla base degli esiti dell’ultima graduatoria pubblicata sono state già informate via sms direttamente sul loro cellulare oltre che via e-mail dell’assegnazione dello speciale “buono”. Nello stesso tempo si è provveduto alla tempestiva pubblicazione della graduatoria sul portale web www.progettovinco.i

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.