mercoledì 23 maggio 2012

ANAGNI – Perdite idriche in via Consolazione e sulla S.P. Anagni – Acuto

«La situazione non è più sostenibile: la società Acea Ato5 intervenga immediatamente». Si esprime in questi termini il consigliere comunale di Anagni, Vincenzo Ciprani anche a nome degli altri componenti del gruppo “Anagni Domani”, riferendosi alle rilevanti e vistose perdite idriche che, da diverso tempo, stanno interessando sia Via della Consolazione sia la Strada Provinciale Anagni – Acuto.

Numerose inoltre le segnalazioni dei cittadini, puntualmente raccolte dalla Polizia Locale, che lamentano da giorni i disservizi nelle zone suddette. In particolare, per quanto riguarda la Strada Provinciale Anagni – Acuto (all’altezza di Ponte San Giorgio), ingenti perdite d’acqua a forte pressione potrebbero creare danni ai terreni che sorgono a ridosso della zona; in Via della Consolazione invece la rottura della condotta idrica ha causato l’allagamento della rete stradale, allagamento che si protrae quasi all’altezza dell’Anticolana, e che sta scavando persino il manto stradale.

«Con i costi che i cittadini devono sostenere per il corretto funzionamento della rete idrica – precisa Ciprani – non è eticamente corretto che la società Acea Ato5 tardi ad intervenire o non intervenga affatto. Stiamo parlando di perdite d’acqua rilevanti, che inondano la sede stradale e che causano danni che devono essere riparati immediatamente. Mi auguro quindi che la società responsabile intervenga quanto prima».

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.