Anagni: il Sindaco Carlo Noto replica al PD sulla questione “ospedale”

Il sindaco di Anagni Carlo Noto replica alle accuse arrivategli in questi giorni dal Pd sulla vicenda dell’ospedale. «Siamo in pieno periodo pasquale, pertanto non desidero affatto entrare in polemica con quanto il Partito Democratico ha dichiarato in questi giorni alla stampa sulla questione dell’ospedale di Anagni, alla luce del recente convegno sulla sanità promosso dal Comitato “Salviamo l’Ospedale”, dal momento che ci troviamo di fronte ad improprie ed insulse affermazioni di quel Pd che si definisce “partito”. Un Pd che, attaccando ripetutamente ed ad intervalli regolari il governo di centrodestra, dimentica sempre di fornire le giuste informazioni, non fosse altro perché il piano sanitario nasce con un governo di centrosinistra e che i recenti ricorsi alla magistratura non hanno di certo una paternità politica ascrivibile al Partito Democratico, bensì alla volontà di quattordici cittadini che oggi si sono riuniti in associazioni e si sono quindi fatti interpreti delle istanze della cittadinanza. A chi mi accusa di essere intervenuto solamente alla fine del convegno tenutosi la scorsa settimana sulla sanità, dico solo che generalmente un sindaco prende la parola per ultimo e non per primo, perché così è stabilito dalla prassi e dalle regole procedurali che si seguono per le riunioni ed altre simili circostanze. Al di là di queste doverose precisazioni, desidero augurare una serena Pasqua a tutta la città di Anagni, con la speranza che ogni famiglia possa trascorrere questi giorni in piena armonia e spensieratezza, mettendo da parte le contingenze e le difficoltà del vivere quotidiano».

Paolo Carnevale

Menu