Allarme caldo a Frosinone e provincia: le ultime dal Ministero della Salute

Luglio 2015 sarà il più caldo da almeno 150 anni a questa parte

Non se ne parla fino a Giovedì, almeno questa è la sintesi del bollettino pubblicato ieri dal Ministero della Salute. Proprio ieri da via Ribotta scrivevano: «Oggi, lunedì 20 luglio sono previste condizioni di rischio di livello 3 in 26 città (Bolzano, Torino, Milano, Brescia, Verona, Venezia, Trieste, Genova, Bologna, Firenze, Perugia, Viterbo, Rieti, Civitavecchia, Roma, Frosinone, Latina, Ancona, Pescara, Napoli, Cagliari, Campobasso, Bari, Messina, Reggio Calabria e Palermo) con valori di temperatura apparente massima compresi tra 35-41°C».

Dopo l’elenco delle città da bollino rosso, la doccia gelata, anzi, bollente viste le temperature da capogiro: «L’ondata di calore – hanno scritto dal ministero – persisterà per i prossimi 3 giorni, con valori di temperatura elevati». Anche oggi, difatti, la colonnina di mercurio nel capoluogo supererà sicuramente quota 35°C. Fino a Giovedì prossimo, pertanto, il caldo continuerà ad opprimere Frosinone. Dopodiché, secondo le previsioni ci sarà una tregua.

«Il Ministero della salute – hanno concluso da via Ribotta – per fronteggiare l’emergenza caldo, ha attivato, a partire dal 6 luglio 2015 il numero di pubblica utilità 1500 “Estate sicura, come vincere il caldo”. Il servizio è gratuito e attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00, sabato e domenica compresi».

Menu