Al via i lavori per la fruizione dell’Archivio Storico della Provincia di Frosinone. Abbate: “Luogo per conservare la nostra memoria, strumento di conoscenza per il territorio”

Dopo decenni di “conservazione passiva” della propria documentazione archivistica, solo dal 2009la Provinciadi Frosinone, guidata dal Presidente On. Antonello Iannarilli, sta operando scelte di politica culturale indirizzate all’organizzazione del servizio “archivio storico” con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il patrimonio archivistico quale servizio culturale a disposizione di cittadini, studenti, ricercatori del territorio. L’archivio storico conserva, infatti, i documenti prodotti dall’Amministrazione nel corso della sua attività istituzionale che abbiano maturato il termine di 40 anni previsto dall’art. 30, comma 4 del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Nel febbraio 2010, per volontà dell’Assessore alla Cultura, arch. Antonio Abbate, si è svolta la prima iniziativa di valorizzazione della documentazione posseduta, una mostra appositamente ideata per la “Festa dei Musei, degli Archivi e delle Biblioteche del Lazio”, dal titolo: “6 dicembre 1926: una sede per la nuova provincia. L’architetto Giovanni Iacobucci nelle carte dell’Archivio storico della Provincia di Frosinone”, con l’esposizione di cartografie, elaborati progettuali, carteggi e documenti vari relativi alla costruzione del palazzo della Provincia.

Per la prima volta, inoltre, grazie ad uno specifico progetto, ’Archivio Storico della Provincia di Frosinone”, è stato ammesso a contributo nell’ambito delle tipologie di interventi per opere edilizie e nuovi allestimenti di cui alla L.R. 42/97 sui beni e servizi culturali. Il progetto è stato redatto dall’arch. Giorgio Papaevangeliu, in collaborazione con Francesca Di Fazio, responsabile dell’archivio Storico. Proprio in questi giorni sono partiti i lavori che dovranno portare alla realizzazione della sede interna dell’Archivio provinciale che troverà spazio nei locali sottostanti la splendida scalinata di accesso al primo piano. Un’area ampia che verrà dotata di strutture per la conservazione e la consultazione dei documenti, di nuovi arredi e supporti tecnologici per coloro che vorranno conoscere i  preziosi materiali storici.

Termine previsto per la consegna dei lavori, ottobre 2012. “L’amministrazione Iannarilli ha inteso investire in maniera specifica nel settore culturale, in particolare nel recupero della memoria e della trazione locale – ha dichiarato l’assessore Abbate – In tale direzione si inserisce anche la valorizzazione del patrimonio archivistico della Provincia di Frosinone. Abbiamo voluto pensare ad un progetto che desse forma e sostanza all’Archivio provinciale, strumento di salvaguardia del passato, ma anche luogo fisico per permettere a studiosi e ricercatori di indagare la storia di questo glorioso Ente, struttura imprescindibile per l’amministrazione del territorio, che discutibili scelte a livello di governo nazionale, vorrebbero sopprimere o ridimensionare”.

Pompeo Di Fazio

 

Menu