Accoltella la compagna e la madre di lei, poi scappa. Arrestato 34enne

Una delle due donne accoltellate versa in gravissime condizioni.

È durata poco la fuga di S.A, 34enne originario delle Isole di Capo Verde, che aveva tentato di dileguarsi dopo aver accoltellato la compagna e la madre della donna. Gli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo e del Reparto Volanti lo hanno intercettato ed arrestato poco dopo durante un servizio di appostamento.

La vicenda ha avuto inizio nelle prime ore di questa mattina. Una telefonata al 113 ha avvisato gli agenti che in uno stabile di via Bassanello, al Flaminio, vi erano due donne in terra, ferite con numerose coltellate. In breve tempo sono giunte sul posto due pattuglie, una del Reparto Volanti, l’altra del Commissariato Flaminio Nuovo.

Effettivamente gli agenti, giunti al primo piano, hanno trovato due donne in terra con vistose tracce di sangue sui vestiti. Dopo aver cercato di soccorrerle ed aver inviato suo posto personale sanitario, sono scattate le prime indagini. Dai testimoni presenti gli agenti sono venuti a conoscenza che le donne erano state ferite poco prima dal 34enne capoverdiano che, al termine di una lite, aveva afferrato un coltello da cucina con il quale inferto numerose coltellate alla compagna, una 34enne nata a Roma ed alla madre di lei, una 65enne delle isole di Capo Verde. Il coltello, di grosse dimensioni, del tipo solitamente utilizzato nelle macellerie, è stato trovato in terra vicino alla compagna di S.A.

A scatenare la furia dell’uomo, secondo una prima ricostruzione effettuata dagli agenti, potrebbero essere stati motivi di gelosia, anche se in merito le indagini sono ancora in corso. Immediate sono quindi scattate le indagini per rintracciare l’uomo, che dopo aver inferto le coltellate si era subito dileguato. Gli agenti hanno organizzato in breve tempo dei servizi di appostamento presso le abitazioni dei parenti del fuggitivo ed effettivamente poco dopo lo hanno rintracciato nei pressi dell’abitazione della sorella.

L’uomo è stato subito bloccato e condotto presso il Commissariato Ponte Milvio, dove è stato arrestato e, al termine, accompagnato presso la Casa Circondariale di regina Coeli, a disposizione dell’Autorità giudiziaria, di fronte alla quale dovrà rispondere di tentato omicidio plurimo. Le due donne sono attualmente ricoverate ed una in particolare, ovvero la compagna dell’arrestato, versa in gravissime condizioni.

Fonte – Questura di Roma

Menu