Accademia di Belle Arti al Tiravanti: pagina storica per il capoluogo

Il consiglio comunale di Frosinone ha licenziato il sì definitivo per lo spostamento dell’Accademia di Belle Arti al “Tiravanti”. “Grazie all’impegno della nostra amministrazione – ha detto il sindaco Nicola Ottaviani – in soli otto mesi abbiamo trovato la soluzione a un problema che, per l’inerzia e l’indifferenza del passato, si trascinava da quasi quarant’anni e che rischiava di concludersi in malo modo per la città di Frosinone con la perdita di un’importantissima istituzione culturale che poteva migrare altrove. Voglio, infatti, ricordare che, mentre in Italia esistono quasi cento sedi universitarie, di sedi di Accademia di Belle Arti ne esistono solo 20.

Questo ci dà la misura del prestigio e dell’onore che la città di Frosinone può vantare. Inoltre, l’operazione si farà a costo zero per le casse comunali, poiché il Ministero si farà carico di tutti i costi di ristrutturazione, adeguamento e manutenzione dell’immobile, restituendo alla città una struttura finalmente adeguatamente valorizzata nella sue potenzialità e centro culturale di eccellenza, volano per la rinascita del centro storico.

Questa amministrazione ha deciso di puntare sulla cultura, quella vera, per veicolare il rinascimento economico e sociale di Frosinone. Grazie all’Accademia, che riassorbirà nella sede di Frosinone tutti gli altri corsi sparsi per la provincia, verranno in città studenti da tutto il mondo, facendo del capoluogo una fucina di talenti e una culla delle arti”.

Menu