giovedì 22 gennaio 2015

A Frosinone un furto dai contorni paradossali

Triste inizio settimana per alcuni dipendenti della ASL di Frosinone, addetti al Servizio per la Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (S.Pre.S.A.L.). Al rientro dal weekend è stato scoperto un furto dei computer personali che alcuni dipendenti, a fronte delle ripetute richieste mai evase di essere dotati di apparecchiature informatiche per poter svolgere al meglio il proprio lavoro, avevano dovuto acquistare e utilizzare in ufficio.

Il Segretario della CISL FP di Frosinone, Francesca Coscarella, è intervenuta prontamente sulla vicenda: “Siamo alla beffa! I lavoratori del S. Pre. S.A.L. per lavorare hanno dovuto dotarsi, acquistandoli personalmente, di computer, visto che la ASL di Frosinone non si è mai preoccupata di fornirglieli. Stamattina, al loro rientro in Ufficio si sono resi conto che i soliti ignoti, avevano “visitato” le loro stanze portandosi i computer dei dipendenti come bottino. L’accaduto si inserisce nel gran parlare di efficienza della P.A. ed i dipendenti pubblici sono nell’occhio del ciclone, ancora una volta.

Senza Contratto da troppi anni, facendo leva sulla propria volontà i poveri addetti del Servizio S. Pre. S.A.L., dislocato in Viale Mazzini a Frosinone, nella struttura del vecchio Ospedale, si sono muniti di computer autonomamente, per poter svolgere il loro compito delicato: si pensi alla piaga degli incidenti sul lavoro che questo Servizio, tra l’altro, deve affrontare. Oltre al valore commerciale dei computer, si deve considerare anche il contenuto delle apparecchiature: tutto materiale riservato che riguarda le pratiche di ufficio in lavorazione.

E’ ora che succede? La CISL FP di Frosinone, attraverso le parole del Segretario, Francesca Coscarella, esprime la più ampia solidarietà ai dipendenti colpiti da questo furto, attivandosi da subito presso gli Uffici preposti della ASL per assicurare una maggiore vigilanza degli Uffici che DEVONO essere dotati dal proprio datore di lavoro degli strumenti informatici per svolgere al meglio le proprie mansioni.

CISL FP FROSINONE
Il Segretario Generale Francesca Coscarella

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.