49enne aggredito e minacciato di morte in strada. Paura a Frosinone

Il pronto intervento degli uomini della Questura ha evitato il peggio

Tutto è accaduto nella mattina di ieri quando un quarantanovenne di Frosinone riceve una telefonata sul proprio cellulare da parte di un cittadino egiziano. I toni della conversazione si accendono e dopo le minacce ricevute l’uomo riaggancia continuando la sua marcia in auto. Passano pochi minuti ed il quarantanovenne viene affiancato da un’automobile con a bordo il cittadino egiziano. Costretto a scendere viene fatto salire sull’auto del suo aggressore.

Durante il viaggio il ciociaro viene minacciato di morte da parte dell’egiziano che categorico e violento gli dice “adesso ti lego e ti gonfio di botte”. Momenti di panico. Il frusinate resosi conto del pericolo riesce a tirare il freno a mano e scappa per guadagnarsi la fuga. Subito digita il 113. La sala operativa della Questura, ricevute tutte le informazioni, fa arrivare le Volanti nella parte bassa della città.

Diramate le ricerche dell’aggressore. L’auto viene intercettata ed immediatamente bloccata. Il trentacinquenne mostra subito un atteggiamento agitato. I poliziotti delle Volanti eseguono a questo punto una perquisizione recuperando nell’auto un coltello a serramanico. L’egiziano sottoposto ai controlli di polizia dovrà rispondere di minaccia e porto abusivo di armi.

Menu