martedì 3 maggio 2016 redazione@frosinone24.com

39enne frusinate muore improvvisamente

Un malore che non gli avrebbe lasciato scampo. Sarebbe questa la causa del decesso di Luigi Mizzoni, 39enne di Frosinone che lavorava nel bar “Cappellaio Matto” a Ferentino. Ogni tentativo di rianimarlo sarebbe stato vano, i sanitari del 118, accorsi sul luogo della tragedia, non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane uomo.

Tanti i messaggi di cordoglio pubblicati sul suo profilo Fb. Luigi era molto apprezzato e stimato da tutti, familiari, amici, clienti ed anche semplici conoscenti. Chiunque abbia messo piede almeno una volta nel bar dove lavorava ha portato via con sé un suo sorriso…

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA