1000 euro di multa per chi getta a terra le sigarette

Vita difficile per i fumatori che dopo l'ultima tirata gettano la sigaretta dove capita

Oramai è guerra totale a chi getta le cicche di sigaretta per terra. In spiaggia, al parco o per strada, sarà sempre più frequentemente vietato spegnere i mozziconi lontano dagli appositi raccoglitori o dai portaceneri. Alcune città italiane hanno già provveduto a quantificare in euro la trasgressione della regola: secondo il Messaggero chi viene pizzicato mentre butta a terra una cicca a Trento, Firenze o Pollica, viene multato rispettivamente di 500, 150 e addirittura 1000 euro. Ovviamente i Comuni che intraprendono tale iniziativa sono dotati degli appositi raccoglitori.

Il giro di vite si è reso abbondantemente necessario, oltre alla spropositata quantità di mozziconi gettati dove capita, anche a causa del tempo (che costa soldi pubblici) impiegato dagli operatori ecologici per rimuovere le cicche incastrate nei punti più improbabili delle città.

Ad ogni modo il motivo forse più importante di tutti è il seguente: ogni cicca di sigaretta, sempre secondo il quotidiano romano, contiene circa 4mila sostante tossiche ed ha un tempo di degradazione intorno ai 10 anni.

Leggi tutto l’articolo

Menu